SantiNews

Restaurare la Bandiera. Iniziativa promossa a Budrio, paese di tradizioni garibaldine e risorgimentali

La bandiera che si vuole restaurare è un cimelio di considerevole valore storico che la locale Associazione dei Familiari dei Caduti e Dispersi in Guerra – Sez. Guerrino Salmi e Maria Mandrioli – ha progettato di restaurare per esporla prima nella splendida Sala Consiliare di Budrio, disegnata dal Rubbiani e successivamente donarla al Comune di Budrio ed esporla per sempre nella Torre del Risorgimento assieme a tutti i materiali e documenti storici dell’epopea risorgimentale.

La bandiera, ricamata a mano dalle madri e dalle vedove dei budriesi caduti nella prima Guerra Mondiale, risulta essere la più antica a livello regionale ed è stata utilizzata in varie cerimonie nel corso degli anni: era presente a Roma sull’altare della Patria subito dopo la fine della Grande Guerra e per molti anni durante le cerimonie del 4 novembre, festa commemorativa emblematica e storica della nostra Patria.

Per Budrio ha rappresentato un costante punto di riferimento per i familiari dei caduti delle due guerre mondiali e ha salutato le  loro salme e in particolare quelle dei caduti in Russia. Ora, dopo tanti anni, questa Bandiera necessita di un restauro conservativo molto profondo e la nostra Associazione ha commissionato un progetto ad una esperta che, dopo attenti rilievi e ispezioni sull’attuale stato di conservazione, ha formulato una ipotesi di costi quantificando l’intervento in circa 3.000 euro.

I familiari e soci della Associazione hanno deciso di autotassarsi per coprire la metà del costo. L’Amministrazione Comunale per esigenze di bilancio non può assumersi il restante onere. Per questo motivo l’associazione fa appello per avviare una raccolta dei fondi necessari alla copertura del restante onere pari a 1.500 euro.

La donazione può essere effettuata direttamente tramite bonifico presso la filiale della BPER 36640 di Budrio. I numeri di riferimento del conto corrente sono: cc. 0204-2381932 e IBAN : IT 87F053873664000002381932.

I nominativi dei donatori saranno collocati a futura memoria nella teca che conterrà la bandiera nel Museo del Risorgimento di Budrio.

Il 27 gennaio p.v. si terrà, presso la Sala del Consiglio Comunale di Budrio, un’iniziativa in cui verrà presentato tale progetto di restauro, promossa, tra gli altri, anche dall’Istituto Fernando Santi.

Cliccando sull’immagine sottostante è possibile scaricare la locandina dell’evento:

locandina_memorie-della-grande-guerra

 

Leave a Comment